Tre mesi con il BlackBerry Passport. Opinioni, confronti e molto altro

Sono da poco trascorsi, per me, tre lunghi mesi di utilizzo intenso del BlackBerry Passport. Inizio subito col dire che questa, più che una asettica recensione del terminale, sarà una libera scrittura trattante quelle che sono le mie considerazioni personali, circa un terminale top di gamma, ma alla quale manca ancora quel qualcosina in più per renderlo davvero il top del top‎.

Tre mesi con il BlackBerry Passport. Opinioni, confronti e molto altro

Packaging – Nulla di eccezionale, quello che si può trovare all’interno della confezione standard ed in linea con la maggior parte dei suoi competitor più blasonati, anche se mi sarei aspettato di più. Ciò che si mostra istantaneamente invece, e ci sorprende, è sicuramente la forma, tanto atipica quanto accattivante. Un retro “gommato” che non fa male, offrendo un ottimo grip in presa. Bordi in metallo lucido, che ricorda vagamente il Bold 9900 (che possiedo) anche se si nota un trattamento diverso, come era anche ovvio. Tasti al lato destro del volume su/giù e l’attivatore dell’assistente vocale ben saldi, a differenza di altri terminali che ho testato (quali il 930 della fu Nokia). Tasto superiore posizionato all’angolo destro per lo sblocco/blocco/accensione/spegnimento del dispositivo (personalmente usato praticamente quasi mai in tre mesi). Schermo non Amoled ma LCD davvero ben fatto, angoli di visuale al limite del possibile, luminosissimo, form factor 1:1 sulla quale compare la tastiera virtuale, necessaria per completare la tastiera QWERTY fisica touch-enabled. I sensori posizionati sulla parte frontale dello smartphone complendono quello della luminosità, che si comporta benissimo e senza mai ritardi; led di stato con sufficiente potenza, se impostate bianco le vostre notifiche di notte saranno un farò di speranza; fotocamera frontale che non eccelle ma nemmeno si comporta male; capsula audio che rilascia un suono per nulla fortissimo o metallico, bensì caldo anche se per me leggermente asettico. Nella parte bassa del dispositivo troviamo speaker potenti quasi, se non superiori, per potenza al BlackBerry Z30. Posso affermare che sono in linea con HTC M8 anche se quest’ultimo stravince per qualità del suono in ogni suo minimo fattore. Nella parte posteriore è collocata una fotocamera da 13 Mpx che si comporta egregiamente, coadiuvata da un ottimo flash led. Nella parte alta posteriore troviamo l’incavo per aprire il vano per l’alloggiamento della nanoSIM e della microSD, quest’ultima è espandibile sino a 128GB e fidatevi sono un piacere averli a bordo, uniti ai 32GB di memoria propri del dispositivo. 3GB di memoria RAM e uno Snapdragon 801 completano il cuore pulsante di questo dispositivo.

Tutto questo, stando solamente ai numeri, fa del BlackBerry Passport uno smartphone che può far paura a molti device collocati nella sua stessa fascia di prezzo. Ma i numeri dicono davvero poco, come ho avuto modo di testare con quasi 56 smartphone diversi, alle volte essi sovrastimano il terminale, altre volte lo sottostimano…ma veniamo al dunque dopo questa piccola carrellata di caratteristiche.

Preso in mano la prima volta, con il terminale ancora spento sapevo già cosa aspettami, avendo avuto BlackBerry Z10, Z30 e Q10, niente di nuovo se non una versione ufficiale della 10.3.0 ancora acerba. Se vi state chiedendo del perché la risposta sta nei sporadici lag nei contatti, in BBM e nella fotocamera (risolti testando le varie versioni non ufficiali del sistema operativo che però, di canto suo, hanno introdotto problemi alla batteria, ma essendo appunto delle beta, non ci si può minimamente lamentare).

Quello che mi ha stupito invece è stato il feeling con la conformazione della nuova tastiera. La sua fattura è ottima e non soffre come per il BlackBerry Q10 di quel problemino al tasto spazio o alle lettere lungo il frame laterale. Mi aspettavo però qualcosa di più sulla tastiera, tanto decantata per le sue nuove funzionalità, un mix tra un touchpad del portatile e una tastiera, appunto, si carino e ottimo il poter effettuare la cancellazione sfiorando da destra a sinistra, il puntare e scorrere nei testi, il poter sottolineare intere frasi sfruttando sia la tastiera che i comandi sullo schermo. C’è qualcosa che manca a mio avviso ossia avere la possibilità di svegliare il terminale dalla stessa, scrollare tra le icone e le cartelle che abbiamo personalizzato sul proprio desktop, questo avrebbe reso la stessa ancor più utile, magari dando la possibilità all’utilizzatore di disabilitare il risveglio da schermo, o tenerli entrambi, questo avrebbe potuto migliorare ancor di più la resa della batteria, già ottima sotto ogni punto di vista. Questo mi ha fatto storcere il naso e speravo che nelle versioni leaked provate ad oggi questo venisse implementato.

Accantoniamo il discorso tastiera e iniziamo con quello della batteria. Nulla da ridire, superati i primi cicli di ricarica ha raggiunto una resa stupefacente permettendomi di poter utilizzare il dispositivo come sostituto del PC per un’intera giornata fuori dall’ufficio. Rete mobile, GPS, luminosità posta al 50%, switch di rete continui (con alcuni buchi di segnale in zone che sapevo li non esserci la presenza di nessun tipo di operatore), insomma partendo dalle 6 del mattino ha raggiunto il 4% alle 23:48 quando oramai sono rientrato a casa. Qualcosa che non mi sarei mai aspettato da nessun telefono.

Oramai non posso fare più a meno dell’HUB, una necessità senza la quale non potrei vivere. Ho tutto li, di rapido accesso ed estremamente facile/intuitivo nella gestione delle notifiche e della condivisione dei file, qualità che nessun Sistema Operativo Mobile ho saputo darmi. Allo smartphone BlackBerry ho affiancato di tutto, non è e non sarai mail il Sistema Operativo Mobile migliore al mondo e nessuno mai lo sarà, ma BlackBerry 10 si avvicina molto al mio ideale, per via delle mie esigenze. Confrontandolo con un Windows Phone posso affermare che ne uscivo pazzo se perdevo una notifica, iOS invece è di una macchinosità incredibile e Android infine è troppo dispersivo, con miliardi di App e notifiche senza la possibilità rapida di rintracciare, con pochi tap o poche lettere, ciò di cui si necessita, col BlackBerry non ho avuto questo empasse.

Ma non è tutto oro quello che luccica, le note dolenti ci sono. Le App, ok che si possono installare quelle Android liberamente, e che il runtime di BlackBerry 10 ha migliorato molto la loro users experience, ma questo per me è un semplice mettere una pezza, non risolvere il problema. Preferisco App native con integrazione in Hub e gestione diretta dall’assistente dedicato di BlackBerry. Altra cosa che ho rivalutato è che molte App “fondamentali” che prima usavo su Android e Windows Phone ora non lo sono più, davvero un dispositivo BlackBerry ti spinge ad essere più “produttivo” e meno “easy-user“. Quello che purtroppo manca è una App che sappia gestire davvero bene i forum, Tapatalk regna e usarla in porting fa rabbia e mi instilla quel senso di delusione incredibile che non ha pari, costringendomi così ad usare un Windows Phone o Android solo per questa esigenza.

Il modulo radio/WiFi hanno un discorso separato e diverso. La radio l’ho trovata ottima, ma era scontato su un BlackBerry anche se Note 4 e Huawei hanno fatto enormi passi da gigante in tal senso è non posso non citarli e nemmeno dire che il BlackBerry Passport è la soluzione definitiva al problema degli switch di rete continui per determinati operatori. Dove proprio mi sento deluso è sul comparto WiFi, che con Telecom e i suoi modem proprio non riesce a dialogare come si deve, ossia, mi trovo anche ora ad essere in camera, a seguire ciò che devo su internet attraverso la mia rete mobile e non il wifi, perché a questa distanza, ossia 8 metri circa, il segnale qui non riesce ad essere mantenuto da nessun BlackBerry che ho posseduto, ben che meno sul BlackBerry Passport, cosa che con HTC M8, Nokia 930, Mate7 e altri‎ non accadeva. Ultima nota dolente sta nel fatto che la batteria non sia removibile.

Venendo al dunque comunque, attraverso il test di versioni ufficiali e non del sistema operativo, il BlackBerry Passport si dimostra all’altezza delle aspettative anche se non eccelle, non ha quel non so che, che invece avrebbe dovuto avere. Questo però non me lo fa abbandonare, non per pura abnegazione o devozione verso un brand. Il sistema operativo BlackBerry 10 è ancora giovane dopo tutto, la sua user experience vince su molte cose che altri smartphone cercano di dare.

Con questo non dico di “acquistarlo” a tutti i costi o preferite altro a lui, dico però di dargli comunque una chance, concedetevi del tempo per provarlo, conoscerlo e magari testarlo accanto ad un Note 4 o altri dispositivi di punta per testare, in base alle vostre esigenze, le enormi potenzialità che il dispositivo e il sistema operativo BlackBerry 10 hanno da offrirvi.

Ragazzo come tanti, appassionato di videogames, smartphone, tecnologia in generale, cerco di tenermi aggiornato il più possibile sulle novità che il mondo ci da.

16 Comments

  1. marco
    24 aprile 2016 at 19:17 Reply

    io lo uso da un anno…la tastiera è fantastica….difetto pazzesco è che quando si telefona rimane sulla schermata che non si blocca e con la guancia si mette giù o si toccano gli altri tasti!
    Le app sono un disastro….enjoy non c’è google play service nemmeno…

    un telefono meraviglioso ma vuoto nel suo insieme!

  2. Ivan
    27 maggio 2016 at 8:46 Reply

    Sono molto tentato da questo telefono, non potendomi permettere il priv. Non ho mai avuto un Blackberry, per me è essenziale poter fare tetering wifi, é possibile con il sistema operativo di default?

    1. virusman89
      27 maggio 2016 at 12:56 Reply

      Ciao Ivan. E’ possibilissimo e funziona benissimo sia in WiFi che tramite USB nativamente. Considera che il #Passport è il mio HotSport portatile con 20GB/mese e in WiFi puoi connettere un massimo di 5 dispositivi che navigano simultaneamente. Logicamente il raggio d’azione è limitato all’ambiente in cui ci si trova 😉 – Via BHack 10

  3. GIO
    24 luglio 2016 at 18:34 Reply

    Io vorrei aquistarlo ma so che da Dicembre 2016 whatsapp non sarà più compatibile su altri modelli, anche sul Passport ci sarà questo inconveniente? grazie GIO

    1. virusman89
      29 luglio 2016 at 16:22 Reply

      Ciao GIO 🙂 si purtroppo, come su altri sistemi operativi, WhatsApp cesserà di funzionare anche su BlackBerry 10. Attualmente l’unica alternativa è installare la versione Android che, non funziona come l’app nativa, ma comunque fa il suo lavoro 😉 – Via BHack 10

      1. Matteo
        30 settembre 2016 at 19:58 Reply

        Ma non funzionerà proprio più o non faranno più aggiornamenti?

        1. virusman89
          30 settembre 2016 at 20:19

          Ciao Matteo 🙂 come detto più volte l’applicativo smetterà di funzionare completamente 🙁 – Via BHack 10

      2. Fausto
        11 gennaio 2017 at 19:33 Reply

        Ho visto che alla fine WA ha prorogato la funzionalità su BlackBerry fino al 30 Giugno 2017. Siccome ho appena comprato un Passport il problema resta (anche se spostato di 6 mesi) . Mi sai dire come/dove scaricare la versione Android di cui parlavi?
        Ps sai se funziona bene (parlavano di problemi con la rubrica e altro)?

        1. BennyZ
          12 gennaio 2017 at 9:07

          Ciao, allora puoi scaricare WhatsApp sia dal PlayStore, seguendo la nostra guida per installarlo, o anche tramite aptoide. A funzionare funziona discretamente, non viene inserito in hub con la classica icona di WhatsApp ma entra nella sezione notifiche. Per il resto funziona bene, qualcuno ha avuto problemi con la rubrica, ma li ha risolti forzando ripetutamente l’aggiornamento

  4. Alessandro Vitagliano
    29 luglio 2016 at 21:13 Reply

    Ciao, siccome sto valutando di acquistarlo volevo sapere se è possibile adoperare tutte le applicazioni presenti sul Google play di un normale telefono con S.O. Android o ci sono delle limitazioni. Ti ringrazio.

    1. virusman89
      29 luglio 2016 at 21:18 Reply

      Ciao Alessandro 🙂 purtroppo non tutte le applicazioni funzionano, altre avranno alcune limitazioni legate ai servizi proprietari di Google mentre la maggior parte funzioneranno senza problemi però la certezza assoluta non si può avere 😕 – Via BHack 10

  5. Alessandro Vitagliano
    3 agosto 2016 at 22:25 Reply

    Ciao,
    alla fine l’ho acquistato. Volevo capire come scaricare le applicazioni standard tipo whatsup, google drive, ecc.

    Ti ringrazio in anticipo

  6. Fulvio
    23 agosto 2016 at 17:01 Reply

    Ciao,
    Mi ė appena arrivato il passport se, non ha la lingua italiana, mi sapete aiutare per cortesia?
    Grazie Fulvio

    1. virusman89
      24 agosto 2016 at 18:30 Reply

      Ciao Fulvio 🙂 strano che non ci sia la lingua Italiana. Da dove hai acquistato lo smartphone? Se nelle impostazioni non trovi la lingua italiana il consiglio è quello di ricaricare il sistema operativo da capo, cancellando la versione attualmente presente – Via BHack 10

      1. Fulvio Cappelletto
        24 agosto 2016 at 19:08 Reply

        Ciao, grazie per la gentile info.
        L’ho preso su Amazon, venduto da loro e versione italia, anche io sono rimasto sorpreso….
        Cmq grazie faró cosi.
        Buona serata, Fulvio

  7. marco4
    1 settembre 2017 at 17:50 Reply

    La mappa è un disastro non si può scaricare Google Maps

Leave a Reply

Articoli Simili