Ricerca e Sviluppo è costato 1,3 miliardi di dollari per BlackBerry

La Research and Development viene usata generalmente per indicare quella parte di un’impresa industriale dedicata allo studio di innovazione tecnologica da utilizzare per migliorare i propri prodotti, crearne di nuovi, o migliorare i processi di produzione. BlackBerry si conferma ancora leader nella ricerca e nello sviluppo, nel 2013 infatti la società ha investito più di 1,3 miliardi di dollari posizionandosi al secondo posto, subito dietro Bombardier (azienda attiva in vari settori), nella lista delle aziende canadesi che più hanno speso per la Ricerca e lo Sviluppo.

Nonostante l’importo possa sembrare elevato, la cifra spesa nel 2013 è inferiore rispetto a quella spesa nel 2012 che si attestava ad 1,5 miliardi di dollari. E’ stato lo stesso CEO BlackBerry, John Chen, a sottolineare come la crescita di un’azienda passi prima dagli investimenti, ed investire nella ricerca e sviluppo è sicuramente un buon investimento.

“Una volta che riportiamo questa azienda nuovamente alla redditività farò tutto il possibile per non perdere mai più soldi. Questo è sicuramente qualcosa su cui io sono molto concentrato. Se si guarda la mia esperienza con Sybase, penso che abbiamo fatto soldi per circa 60 trimestri consecutivi anche quando la bolla delle dotcom era di fatto esplosa, noi continuavamo ad essere redditizi.

Sopravviveremo come azienda ed ora sono piuttosto fiducioso. Stiamo gestendo la supply chain, stiamo gestendo le scorte, stiamo gestendo denaro e BlackBerry è molto più snella ed è sopravvissuta. Ora dobbiamo iniziare a crescere.

Non ho intenzione di costruire quindi un dispositivo di uso generale semplicemente perché si tratta di un touch-screen da 5 pollici. I cinesi ne possono costruire uno per 75 dollari, io con 75 dollari non riesco neanche ad assemblarlo.”

Articoli Simili