In Africa BlackBerry è ancora considerato uno Status Symbol

Più e più volte è stato detto e ribadito come il CEO BlackBerry, John Chen, punti molto alla diffusione, e quindi alla commercializzazione, dei propri dispositivi e dei propri servizi nei nuovi mercati economici emergenti. Il continente Africano, da diversi anni, è uno di questi e secondo un nuovo studio indipendente condotto da GeoPoll e World Wide Worx, l’azienda di Waterloo potrebbe potenzialmente passare da una quota di mercato attuale del 6% ad un ben più considerevole 16%.

L’incremento, secondo lo studio condotto da GeoPoll e World Wide Worx, avverrebbe grazie alla rapida espansione che stanno avendo i principali centri economici presenti nel continente Africano e l’aumento della richiesta per ottenere una mobilità aziendale efficiente, in grado di garantire servizi idonei allo sviluppo.

Inoltre sul campione di 3500 utenti intervistati, equamente suddivisi in Ghana, Kenya, Nigeria, Sud Africa e Uganda, il 17% degli intervistati ha dichiarato che gli smartphone del brand canadese sarebbero stati tra i prossimi dispositivi acquistati.

Risultati che, se confermati, incrementerebbero la fiducia data al CEO BlackBerry, John Chen, per il risanamento della società di Waterloo.

Articoli Simili