Android Marshmallow per BlackBerry Priv disponibile ai primi Beta Tester

Pochi giorni fa il CEO BlackBerry, John Chen, durante la presentazione dei dati finanziari del Q4 2016, ha spiegato le fasi e le modalità di rilascio della versione del sistema operativo Android Marshmallow per il BlackBerry Priv. Tra i vari step troviamo un primo gruppo selezionato di utenti che riceverà la prima versione beta e successivamente, dopo i primi feedback ricevuti, si procederà all’invio della versione beta di Android Marshmallow a tutti quegli utilizzatori che hanno fatto richiesta di partecipare al programma.

Android Marshmallow per BlackBerry Priv disponibile ai primi Beta Tester

Da qualche ora, un selezionatissimo gruppo di utenti, ha iniziato a ricevere il primo aggiornamento beta di Android Marshmallow per il BlackBerry Priv. Per l’occasione il brand canadese ci tiene a far sapere come:

Alcuni partecipanti inizieranno a ricevere il software Marshmallow già oggi. Inizieremo con un piccolo gruppo per poi estendere il programma a molti altri beta tester. Questo per monitorare eventuali criticità. Ci aspettiamo il rilascio dell’aggiornamento per tutti i partecipanti entro la fine della settimana.

Se ancora non lo avete fatto e siete intenzionati ad iscrivervi come beta tester per provare in anticipo la versione di Android Marshmallow per BlackBerry Priv è sufficiente visitare questo collegamento.

Android Marshmallow, lo ricordiamo, introdurrà diversi cambiamenti tra cui Doze, App Standby ed il miglioramento delle autorizzazioni delle app.

  • Doze – Quando il dispositivo è a riposo, Doze mette automaticamente il device in uno stato di sonno. Quindi, il telefono può ancora far scattare la sveglia al mattino anche se abbiamo dimenticato di impostarla.
  • App Standby – Terminato il consumo della batteria da applicazioni raramente utilizzate: App standby limita il loro impatto sulla durata della batteria in modo che la carica duri più a lungo.
  • Miglioramento Permessi App – Android Marshmallow consente di definire ciò che si desidera condividere e quando. E’ possibile attivare le autorizzazioni in qualsiasi momento.

Articoli Simili